Sbocchi professionali

Corso di Laurea

Il laureato in Ingegneria Meccanica è un tecnico con preparazione universitaria, in grado di condurre la progettazione esecutiva di prodotto e di processo, lo sviluppo di prodotti, l'installazione e il collaudo di macchine e di sistemi complessi, la manutenzione e la gestione di reparti produttivi, nonché lo svolgimento di attività di controllo, verifica ed assistenza tecnica. Il laureato svolge queste tipiche mansioni non solo nell'ambito delle industrie meccaniche, ma spesso anche nel settore più vasto dell'ingegneria industriale, delle società di servizi e degli enti pubblici. I laureati in Ingegneria Meccanica, previo superamento dell’Esame di Stato, possono iscriversi all’Albo dell’Ordine degli Ingegneri (sezione B).

Corso di laurea magistrale

Il laureato magistrale in Ingegneria Meccanica è un tecnico in grado di sviluppare autonomamente innovativi in termini di prodotto, di processo e di sistema dal punto di vista funzionale, costruttivo ed energetico, sia nel comparto industriale che in quello del terziario avanzato. Oltre che nell'industria meccanica, il laureato magistrale trova collocazione anche in settori industriali diversi per quanto attiene la progettazione, la gestione e la manutenzione di macchine ed impianti. I laureati magistrali in Ingegneria Meccanica, previo superamento dell’Esame di Stato, possono iscriversi all’Albo dell’Ordine degli Ingegneri (sezione A).

Dottorato di ricerca

Il programma di Dottorato di Ricerca (PhD) in Ingegneria Meccanica offre una formazione scientifica di alto livello, attuata attraverso un percorso che coniuga ricerca, tecnologia e innovazione. Il PhD in Ingegneria Meccanica rappresenta un punto di partenza imprescindibile per accedere alle realtà industriali internazionali più avanzate e per intraprendere la carriera universitaria, in Italia e nel mondo. Per ulteriori dettagli sugli sbocchi professionali dopo il PhD, vai alla pagina dedicata sul sito della Scuola di Dottorato del Politecnico di Milano.